24 ottobre 2018
Aggiornato 06:00

Truffa a un anziano di 89 anni: ragazzo guadagna la sua fiducia per avere Postamat e pensione

L’attività di indagine degli agenti del Nucleo Progetti e Servizi Mirati della polizia municipale è durata tre mesi con controlli di immagini, prelievi, tabulati telefonici e analisi su social network
Truffato un pensionato di 89 anni
Truffato un pensionato di 89 anni (ANSA)

TORINO - Da diverso tempo veniva sistematicamente privato del denaro della sua pensione per mano di una persona di cui si fidava ma che, evidentemente, aveva solo l’obiettivo di derubarlo. I continui prelievi di contanti non sono sfuggiti al personale dell’ufficio postale di zona che hanno avvisato la polizia municipale per chiarire la vicenda. La truffa ai danni di un anziano di 89 anni si stava consumando lentamente, mese dopo mese, da parte di un ragazzo che aveva ricevuto il Postamat e il codice pin e che periodicamente prelevava tenendosi i soldi per sé.

DENUNCIATO 24ENNE - A guadagnare la fiducia del pensionato un ragazzo di 24 anni italiano. L’attività di indagine degli agenti del Nucleo Progetti e Servizi Mirati della polizia municipale è durata tre mesi con controlli di immagini, prelievi, tabulati telefonici e analisi su social network. Alla fine è arrivata la conferma della malafede del ventiquattrenne, denunciato per utilizzo fraudolento di carte di credito con l’aggravante di aver approfittato della persona anziana.