18 febbraio 2018
Aggiornato 02:30
Maria Pia Hospital

Trasferito da Napoli per essere operato senza trasfusioni, Testimone di Geova salvato a Torino

Colpito da dissezione aortica, per la prima volta in Italia un paziente è stato trasferito in aereo. A Torino è stato operato al Maria Pia Hospital

Operato a Torino senza trasfusione di sangue (© ANSA)

TORINO - Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale dei Colli Monaldi di Napoli, un paziente di 62 anni, colpito da dissezione aortica, è stato salvato al Maria Pia Hospital di Torino grazie a una innovativa tecnica chirurgica che non prevede trasfusioni di sangue. Essendo il sessantaduenne un Testimone di Geova non poteva essere operato a Napoli perché l’intervento avrebbe richiesto delle trasfusioni, cosa che la religione non prevede. Viste le condizioni del paziente i medici non hanno potuto attendere ulteriormente e hanno deciso di trasferirlo nel capoluogo piemontese in aereo, in un viaggio mai avvenuto prima per una dissezione aortica.

L’INTERVENTO AL MARIA PIA HOSPITAL - A Torino c’è il Maria Pia Hospital, struttura sita in strada Comunale di Mongreno 180 specializzata nella chirurgia bloodles, ossia senza trasfusioni di sangue. L’equipe medica della dottoressa Chiara Comoglio, responsabile della Cardiochirurgia, ha operato il sessantaduenne per cinque ore. La ricostruzione dell’aorta, fatta utilizzando una metodica d’avanguardia, è riuscita perfettamente. Quanto fatto non è solo importante per le operazioni in cui il paziente è Testimone di Geova, ma è un’innovazione che può ridurre al minimo le perdite di sangue in sala operatoria.