24 ottobre 2018
Aggiornato 06:30

Indossa le scarpe del supermercato e lascia le sue nella scatola, arrestato in via Livorno

In manette un uomo di 48 anni. E' stato notato da un addetto alla sicurezza che poi lo ha visto rubare altri prodotti dagli scaffali
Ipercoop di via Livorno
Ipercoop di via Livorno (Google Street View)

TORINO - Furto aggravato e porto d’armi. Con queste due accuse un italiano di 48 anni è stato arrestato e denunciato dalla polizia intervenuta domenica scorsa al centro commerciale Ipercoop di Parco Dora. Il quarantottenne era uscito dal supermercato senza avere pagato alcuni prodotti tra cui un paio di scarpe che aveva indossato per passare inosservato.

CAMBIO DI SCARPE - Per riuscire a uscire dal centro commerciale senza passare dalle casse, l’uomo ha pensato bene di indossare le scarpe che voleva rubare. Per farlo ha staccato l’etichetta e ha messo le sue, quelle con cui era entrato nel supermercato, all’interno della scatola di quelle rubate e riposta nello scaffale. Prima di guadagnare l’uscita dal reparto di bricolage, ha ancora prelevato una confezione di colla a presa istantanea nascondendola in una delle tasche del giubbotto, dal reparto di articoli per l’igiene della persona un rasoio e, dopo averne rotto la custodia, lo ha nascosto nei pantaloni. Infine, prima di approssimarsi all’uscita senza acquisti, ha ancora afferrato una tavoletta di cioccolata, mettendosela in tasca.

POLIZIA - Tutti gli occultamenti dell’uomo sono stati visti da un addetto alla sicurezza. Appena superate le casse il vigilante è intervenuto. In suo soccorso è intervenuta la polizia, allertata dallo stesso supermercato. Durante la perquisizione, gli agenti hanno notato come il giubbotto che indossava era danneggiato sul collo, segno evidente dell’asportazione dell’antitaccheggio di un negozio. Ancora: addosso aveva anche un coltello a serramanico.