25 giugno 2019
Aggiornato 08:00
Teatro Regio Torino

Incidente al Teatro Regio, la Procura apre un'inchiesta e il teatro regala biglietti

Il reato ipotizzato dalla Procura di Torino è quello di lesioni e al momento non ci sono indagati
Incidente al Teatro Regio
Incidente al Teatro Regio ANSA

TORINO - La procura di Torino ha aperto un fascicolo d'inchiesta in merito all'incidente verificatosi lo scorso giovedì sera al Teatro Regio, durante la rappresentazione della Turandot. Alla fine del secondo atto, un grosso pezzo della scenografia è crollato al suolo ferendo, fortunatamente in modo lieve, due coristi. Il reato ipotizzato è quello di lesioni e al momento non ci sono indagati. A causare il crollo potrebbe essere stato il disallineamento di alcuni tiranti.

RISARCIMENTO - Intanto dal Teatro propongono gratuitamente i biglietti per "Le Nozze di Figaro" e il "Don Giovanni", in programma per il 3 e 4 luglio, come "risarcimento" per gli spettatori che si trovavano in sala la sera dell'incidente. Non è stato infatti possibile garantire al pubblico un posto nelle altre serata in programma dell'opera di Puccini, nè aggiungere una nuova data. «La possibilità di assistere gratuitamente a una delle opere più conosciute di Mozart», si legge nella nota diramata dal Teatro Regio, «è il modo migliore per dimostrare l'attenzione nei confronti del nostro affezionato pubblico». Ci si dovrà quindi "accontentare" di uno dei due capolavori di Mozart.