3 dicembre 2020
Aggiornato 17:30
Droga

Il figlio produce droga in casa, il padre lo copre: «Pensavo fosse un progetto scolastico»

A seguito delle indagini svolte, padre e figlio sono stati denunciati per produzione e detenzione di droga

MONCALIERI - «Pensavo che fosse un esperimento scientifico per la scuola», ha dichiarato ai carabinieri il padre del giovane di Moncalieri, sorpreso a produrre droga artigianalmente all'interno delle mura domestiche. A seguito delle indagini svolte, padre e figlio sono stati denunciati per produzione e detenzione di sostanza stupefacente.

DROGA - Nei giorni scorsi, i carabinieri di Moncalieri, in collaborazione con i colleghi dell’unità cinofila del Nucleo di Volpiano, hanno effettuato un controllo in un istituto superiore di Moncalieri. Nel corso dell’ispezione eseguita all’interno delle aule, il cane antidroga ha trovato 0,3 grammi di marijuana all'interno dello zaino di uno studente di 17 anni. In seguito, a casa del minore, i carabinieri hanno trovato 33 grammi di marijuana, una tenda termica, lampade alogene e alcuni vasi contenenti terriccio e piante di marjuana in germinazione. E' apparso immediatamente chiaro che il ragazzo avesse allestito una serra artigianale per la produzione della droga. Il padre, forse avvertito dal figlio con un sms, ha cercato di distruggere la serra prima dell’arrivo dei militari e di coprire il reato, ma non ci è riuscito.