20 aprile 2018
Aggiornato 18:00
Blocco auto

Blocco auto a Torino: la pioggia abbatte le polveri, ma il blocco resta 

I dati diffusi dall'ARPA parlano di 69 microgrammi di Pm10 per metro cubo registrati nella giornata di venerdì 26 gennaio. Questo non è sufficiente per revocare il blocco auto

Blocco auto sabato 27 e domenica 28 gennaio (© ANSA)

TORINO - Nonostante la pioggia battente che ha accompagnato i torinesi durante tutta la giornata di ieri, venerdì 26 gennaio, è stato confermato anche per domenica 28 gennaio il blocco delle auto. Fermi i veicoli con classe emissiva Diesel Euro 4 o inferiore, come previsto in caso di semaforo arancione dall'ordinanza antinquinamento regionale. 

BLOCCO - Dopo una settimana in cui si sono registrati picchi di Pm10 superiori ai 100 microgrammi per metro cubo (il massimo consentito, lo ricordiamo, è di 50), la pioggia di ieri ha portato a un considerevole abbassamento dei valori rilevati. I dati diffusi dall'ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) parlano di 69 microgrammi per metro cubo registrati nella giornata di venerdì 26, ma questo non è ancora sufficiente per revocare il blocco auto. Se si guarda ai dati previsionali inoltre si scopre che, se per oggi (sabato 27 gennaio)  i valori dovrebbero restare al di sotto della soglia di guardia, lo stesso non si può dire per domani, quando si prevedono concentrazioni tra i 50 e i 75 microgrammi. 

ORARI - Il blocco dunque rimane attivo per l'intero fine settimana. Ricordiamo gli orari: dalle 8:00 alle 19:00 per i mezzi adibiti al trasporto persone. Per i veicoli adibiti al trasporto merci il blocco è dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 16.00 alle 19:00 nei giorni feriali e dalle 8.30 alle 15.00 e dalle 17.00 alle 19.00 nei giorni festivi e al sabato.

Dati relativi ai Pm10

Dati relativi ai Pm10 (© Arpa Piemonte)