15 settembre 2019
Aggiornato 08:00
Cronaca

Terrore alla stazione dei treni: baby gang devasta la sala d’aspetto

Passeggeri insultati, vetri, porte e obliteratrici distrutte: identificati cinquanta ragazzi, sono tutti minorenni

CARMAGNOLA - Una stazione ferroviaria tenuta in ostaggio da una maxi baby gang di minorenni. Lascia senza parole quanto accaduto a Carmagnola, dove un gruppo di 50 ragazzi ha letteralmente distrutto la sala d’aspetto della stazione, sfasciando ogni cosa: obliteratrici, porte, vetri. Il caos più totale. Alcuni passeggeri sono stati insultati e minacciati.

VANDALISMO SENZA VOLTO - Un’escalation di violenze che ha spinto il gruppo di Ferrovie dello Stato a sporgere denuncia contro ignoti e a chiudere la sala d’aspetto alle ore 20:10. Sì, perché verso sera, quando è buio, la situazione si fa ancora più grave. L’ultimo episodio si è registrato negli scorsi giorni, ma i pendolari raccontano di un disagio presente ormai da mesi. I ragazzi sono soliti ritrovarsi lì e a dettare legge. Sono loro che decidono chi si può sedere e chi no. Quel che è certo è che la sala d’aspetto è stata chiusa e i passeggeri sono costretti a trascorrere all’aperto e al freddo le ore notturne. Intanto sono in corso le indagini dei carabinieri, volte a stabilire con certezza chi sono i responsabili degli atti vandalici e delle minacce: una volta dato un volto alle persone che hanno commesso questi reati, i responsabili verranno denunciati. Nel frattempo, la sala d’aspetto della stazione di Carmagnola chiude per paura.