10 dicembre 2018
Aggiornato 11:30

Telecamere nelle vie dei rifiuti abbandonati: ci sono già i primi otto identificati e multati

Otto responsabili sono stati identificati e sanzionati: due di questi sono andati incontro anche a una denuncia penale
Rifiuti abbandonati in via Parri
Rifiuti abbandonati in via Parri (Diario di Torino)

NICHELINO - La lotta contro coloro che abbandonano i rifiuti o li smaltiscono in modo scorretto, soprattutto in luoghi non idonei, passa anche dalle telecamere. E’ quanto succede a Nichelino dove a partire dallo scorso fine novembre il Comune ha provveduto a fare installare degli occhi elettronici in vari punti del territorio, sia nel centro abitato che nella zona più esterna. Le telecamere sono collegate con la polizia municipale: ogni volta che un veicoli transita nelle aree controllate la centrale operativa viene avvisata con un alert. Nel caso si concretizzi un abbandono di rifiuto scattano gli accertamenti e le sanzioni.

8 IDENTIFICATI A GENNAIO - Il mese che si è da poco concluso (gennaio) ha fatto già i primi multati, identificati grazie alla visione dei filmati delle telecamere piazzate in via Gozzano, in via Torricelli e in via Parri. Due degli otto fermati non dovranno solo pagare la sanzione e lo smaltimento di ciò che è stato abbandonato, ma si sono beccati anche una denuncia penale. In uno dei due casi un automobilista è stato identificato dopo aver smaltito in modo evidentemente scorretto di diversi oggetti di una casa popolare. Di fronte al fatto compiuto lo stesso non ha potuto che ammettere le proprie responsabilità.