11 dicembre 2018
Aggiornato 03:30

Bambina non vaccinata contrae il tetano a Torino: indagati i genitori

I genitori della bambina di 7 anni che a ottobre aveva contratto il tetano sono stati iscritti nel registro degli indagati per leioni colpose. La piccola non era stata vaccinata
Indagati i genitori della bambina di 7 anni
Indagati i genitori della bambina di 7 anni (ANSA)

TORINO - La Procura di Torino ha iscritto nel registro degli indagati i genitori della bambina di 7 anni ricoverata lo scorso ottobre per un sospetto caso di tetano. La bambina, nonostante l’obbligatorietà, non era mai stata vaccinata e questo ha fatto sì che entrambi i genitori siano ora accusati di lesioni colpose. A iscrivere la coppia è stato il procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo.

I FATTI - Era la metà del mese di ottobre quando la piccola era stata trasportata all’ospedale Regina Margherita in preda alle convulsioni. Visti i sintomi, i medici avevano ipotizzato subito un caso di tetano nonostante oggi colpisca meno di 50 bambini all’anno in Italia. Tesi confermata dalle parole dei genitori che avevano informato i dottori di non aver mai vaccinato la bambina (e il fratellino). Quel caso fece parlare di sé perché proprio in quei giorni il tema delle vaccinazioni era più attuale che mai visto il decreto del ministro Lorenzin sull’obbligatorietà dei vaccini. Dopo quasi un mese di ospedale, molto del quale trascorso in Rianimazione, la piccola era stata dimessa e vaccinata.