21 agosto 2018
Aggiornato 06:00

Rivoluzione GTT: nuove tariffe e abbonamenti in base all'ISEE a partire da maggio

Vediamo nel dettaglio che cosa cambierà per i viaggiatori a partire dal prossimo maggio
Nuove tariffe GTT
Nuove tariffe GTT (Diario di Torino)

TORINO - Al grido di «Diamo ai torinesi un trasporto pubblico all'altezza della città» la prima cittadina di Torino, Chiara Appendino, ha sciorinato le novità in merito ai biglietti dei mezzi pubblici che entreranno in vigore «gradualmente a partire da maggio, per diventare attiva in ogni suo aspetto a luglio». E' la stessa sindaca a definire senza troppi giri di parole "una rivoluzione" quella messa in atto per il trasporto pubblico locale. Vediamo nel dettaglio che cosa cambierà per i viaggiatori

NOVITA' - Abolita, innanzitutto la distinzione tra tratta urbana e suburbana. Novità importate soprattutto per i tanti torinesi che, per ragioni di studio e di lavoro si spostano dalla cintura alla città quotidianamente. Arriva il biglietto Daily, il nuovo giornaliero, che diminuisce del 40%. «Questo biglietto dà diritto a corse illimitate per un giorno su tutta l’area urbana e suburbana, sia in metropolitana che sui mezzi di superficie. Il tutto per soli 3€: partendo dal costo attuale di 5€». Passiamo poi ai carnet: il biglietto multi-daily al costo di 17,5€, garantirà 7 corse, anche non utilizzabili continuativamente. Eliminata negli abbonamenti anche la distinzione tra giovani e studenti: chi ha meno di 26 anni paga meno, anche se non studia. «Il risparmio sarà del -22% per i residenti fuori Torino, mentre per i residenti in Torino si attesterà tra il -22% e il -44% a seconda dell’ISEE. Lo stesso vale per gli anziani sopra i 65 anni». Novità anche sul fronte della convalida degli abbonamenti: gli abbonamenti settimanali e mensili acquistati online inizieranno dal giorno scelto e dureranno 7 giorni o 4 settimane. Attualmente invece la loro durata rientra nella settimana o nel mese della convalida. «Il vecchio biglietto urbano non esisterà più, così come quello suburbano» conclude la sindaca,  «Rimarrà in vendita solo il biglietto singolo «intera rete», al prezzo di 1,70€», venti centesimi in più rispetto al passato, ma aumenta anche la durata, che passa da 90 a 100 minuti.

GTT - Punto cardine dell'intera manovra è senza dubbio il criterio dell'ISEE. «Studenti e giovani, come richiesto da tempo dalle associazioni, finalmente avranno una tariffa calibrata sulle reali possibilità delle famiglie» spiega Appendino, «ognuno pagherà in base alle proprie possibilità, con evidenti vantaggi per le fasce più deboli e per i nuclei famigliari numerosi». L'amministrazione guarda al futuro con fiducia e afferma: «Secondo le nostre stime, inoltre, buona parte degli abbonati andrà incontro a un risparmio e, parallelamente daremo una stretta ai controlli». Il tutto dovrebbe essere più semplice da capire anche per i turisti: «Il Daily per uno o più giorni renderà maggiormente flessibile e conveniente utilizzare i nostri mezzi pubblici» dice Appendino. Un sistema più snello in ultima analisi, che passa da 25 a 14 tipi di biglietti . «Con questa rivoluzione intendiamo incentivare quanto più possibile la visione dei mezzi pubblici come comportamento abituale e non occasionale; non solo per singoli viaggi di andata ma anche di ritorno o per più spostamenti durante la giornata. Ecco perché il giornaliero costa molto meno di prima. Per lo stesso principio non esisteranno più gli abbonamenti 10 mesi o ad orario ridotto».