20 ottobre 2018
Aggiornato 20:30

Prova a eludere i controlli, ma attira l'attenzione. Ora rischia 140mila euro di multa

Nelle due valigie nascondeva circa 140 stecche di sigarette che gli sono costate la denuncia per contrabbando. Ora rischia fino a cinque anni di reclusione e 140mila euro di multa
Le sigarette sequestrate al passeggero
Le sigarette sequestrate al passeggero (Diario di Torino)

TORINO - Caso di contrabbando di sigarette scoperto all’aeroporto di Caselle Torinese. Un passeggero bielorusso di 40 anni, in arrivo da San Pietroburgo, ha attirato l’attenzione della guardia di finanza perché, giunto presso la sala arrivi, ha tentato di eludere i controlli non ritirando subito il proprio bagaglio, ma aspettando l’arrivo di passeggeri di altri voli, in modo tale da passare inosservato. Il comportamento è stato però subito notato, tanto che i finanzieri hanno deciso di approfondire la situazione. Nelle due valigie che aveva imbarcato prima della partenza sono state trovate circa 140 stecche di sigarette per un peso complessivo di una trentina di chilogrammi.

5 ANNI DI CARCERE E MAXI MULTA - L’intento del passeggero era ovviamente quello di rivendere le sigarette in Italia. L’uomo è stato quindi denunciato per contrabbando di tabacchi lavorati esteri e ora rischia fino a cinque anni di reclusione e una multa fino a 140mila euro.

Le sigarette sequestrate al passeggero

Le sigarette sequestrate al passeggero (© Diario di Torino)