11 dicembre 2018
Aggiornato 03:00

La cantina come magazzino per un arsenale, arrestato un quarantenne in via Cellini

L’uomo, italiano classe 1973, è stato tratto in arresto per reati di detenzione di armi comuni, da guerra, alterate e munizionamento vario
Parte dell'arsenale sequestrato
Parte dell'arsenale sequestrato (Polizia di Stato)

TORINO - Nel corso di una perquisizione eseguita in un’abitazione di via Benvenuto Cellini, la polizia ha rinvenuto un vero e proprio arsenale. Nella cantina intestata ad Antonino D., classe 1973, sono stati trovati una pistola da salve calibro 8 con matricola parzialmente cancellata, un fucile a canne giustapposte calibro 12, parte di fucile corrispondente all’impugnatura con congegno di sparo a cani esterni, un’arma automatica da guerra calibro 9, un fucile a pompa calibro 12, oltre 400 cartucce inesplose, bossoli esplosi e proiettili deformati. L’uomo è stato tratto in arresto per reati di detenzione di armi comuni, da guerra, alterate e munizionamento vario.