20 ottobre 2018
Aggiornato 20:30

Giochi e braccialetti nocivi: sequestrati più di 1000 prodotti pericolosi agli ambulanti

A contatto con la pelle, gli articoli avrebbero potuto rilasciare sostanze tossiche: nei guai due ambulanti
Il sequestro è stato effettuato dalla Guardia di Finanza
Il sequestro è stato effettuato dalla Guardia di Finanza (Guardia di Finanza)

ALPIGNANO - Continua senza sosta la lotta all’abusivismo commerciale e alla contraffazione: negli scorsi giorni, gli agenti della Guardia di Finanza di Torino hanno sequestrato un migliaio circa di prodotti pericolosi e sanzionato due soggetti ambulanti per cui sono in corso gli accertamenti per il ritiro della licenza commerciale.

MULTE E CONTROLLI - Una decina gli ambulanti controllati. Ad Alpignano, un commerciante di origine marocchina è stato sanzionato perché impiegava un lavoratore senza alcuna copertura previdenziale, assicurativa e sanitaria. L’uomo, sotto il cumulo del banco di verdura, aveva anche staccato il cavo di alimentazione del misuratore fiscale. Oltre un migliaio gli articoli sequestrati a un venditore ambulante, anch’esso di nazionalità marocchina: nel suo banco sono stati trovati giocattoli, orecchini e braccialetti pericolosi perché costruiti con materiali che, a contatto con la palle, avrebbero potuto rilasciare sostanze tossiche o nocive. Multe da 5.000 euro per entrambi gli ambulanti.