20 febbraio 2018
Aggiornato 00:30
Tragedia al Cinema Statuto

Tragedia al cinema Statuto, Appendino: «Un momento indelebile nel cuore della Città»

Insieme alla sindaca Appendino anche il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco e il Presidente della Circoscrizione IV, Claudio Cerrato

TORINO - Il 13 febbraio del 1983 rappresenta una ferita ancora aperta nella memoria torinese: trentacinque anni fa persero la vita 64 persone a causa di un incendio presso il Cinema Statuto. «Una tragedia che ha segnato un momento indelebile nel cuore della Città di Torino e dei torinesi» ha dichiarato la sindaca della città, Chiara Appendino, in occasione della cerimonia di commemorazione che si è tenuta questa mattina in Largo Cibrario, poco distante dal cinema, dove si trova la targa in memoria delle vittime.


CINEMA STATUTO - Insieme alla sindaca Appendino anche il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco e il Presidente della Circoscrizione IV, Claudio Cerrato. «È stato commovente vedere la partecipazione di così tanti familiari» ha commentato ancora la sindaca alla vista delle persone intervenute. In un clima generalmente commosso Appendino ha posato una corona di fiori sulla lapide in ricordo delle vittime e ha osservato un minuto di silenzio.