10 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Aggressione al carabiniere a Piacenza, arrestato un ragazzo di 29 anni torinese

Giorgio Battagliola, 29 anni, detto “Brescia”, è uno dei ragazzi arrestati dopo gli scontri di sabato scorso a Piacenza durante una manifestazione antifascista
Arrestato Giorgio Battagliola
Arrestato Giorgio Battagliola (Facebook)

TORINO - Carabinieri e Digos insieme hanno arrestato Giorgio Battagliola, 29 anni, detto «Brescia», uno degli autori dell’aggressione a un carabiniere sabato scorso a Piacenza, dove è andata in scena una manifestazione antifascista. Battagliola avrebbe colpito ripetutamente il militare dell’Arma, fatto cadere a terra con uno sgambetto, con l’asta di una bandiera, questo è quello che si vedrebbe dal filmato. Il ventinovenne, che nella vita lavora all’osteria La Credenza di Bussoleno, è stato fermato proprio sul posto di lavoro.

IL MESSAGGIO SU FACEBOOK - Poche ore dopo la manifestazione antifascista, Giorgio Battagliola scriveva così su Facebook: «Vorrei ricordare a tutti che la violenza degli agenti in Italia non è nemmeno equiparabile alle botte prese dal carabinieri a Piacenza. Ciò che dai ti torna, e ricordiamolo, se difendi i fascisti le botte che ti prendi non sono mai troppe».