15 novembre 2018
Aggiornato 13:17

Nessuno lo sente da cinque mesi, torinese trovato morto nella sua auto all'Isola d'Elba

Il decesso risalirebbe a ottobre, mese in cui l'uomo aveva fatto per l'ultima volta la spesa, come attestato dagli scontrini. Si era trasferito da Torino all'Isola d'Elba
I carabinieri sono intervenuti sul posto
I carabinieri sono intervenuti sul posto (ANSA)

Da mesi nessuno lo sentiva, né i parenti né tantomeno i figli. Nemmeno per Natale c’era stato lo scambio di auguri. Giovanni Caveglia Cresto, 75 anni, si era trasferito sull’Isola d’Elba, da Torino, in una sua proprietà completamente isolata da centri abitati: giovedì scorso è stato trovato senza vita fuori dalla sua casetta in località Buraccio di Porto Azzurro. Era all’interno della sua auto, come se fosse stato colto da un malore improvviso.

FIGLIO PREOCCUPATO - La morte del pensionato risalirebbe all’ottobre scorso. A confermarlo sarebbero lo stato avanzato di decomposizione del corpo e la spesa trovata in casa con scontrini non posteriori al mese di ottobre. A trovarlo privo di vita è stato un nipote che, su richiesta del figlio della vittima, era andato a vedere come stava lo zio che, come detto, nessuno sentiva più da mesi. Sul posto sono intervenuti il medico legale, che non ha trovato segni di violenza sul corpo, e i carabinieri.