18 ottobre 2018
Aggiornato 14:00

Insulta la polizia municipale su Facebook parlando dei parcheggiatori abusivi, denunciato

E' stato segnalato alla Procura di Ivrea per avere scritto “prendono le bustarelle dai parcheggiatori abusivi”. Il commento di un uomo di Cirič non č passato inosservato
Denunciato per un commento contro la polizia municipale
Denunciato per un commento contro la polizia municipale (ANSA)

CIRIE’ - Un’altra denuncia a seguito di commenti offensivi via Facebook. Questa volta succede a Ciriè dove un uomo è stato segnalato alla Procura di Ivrea per una frase scritta contro i vigili sul gruppo «L’altra Ciriè» in cui si parlava di parcheggiatori abusivi: «Prendono le bustarelle dai parcheggiatori abusivi», ha affermato l’uomo, attirando su di sé le attenzione della polizia municipale. Non sono bastate né la rimozione del commento, né le scuse pubbliche, ora rischia la denuncia per diffamazione e calunnia. E nell’indagine non è rientrato solo l’autore della frase, ma anche due amministratori del gruppo.

GIA’ A VENARIA - La denuncia dopo commenti offensivi non è nuova. C’è un precedente, a Venaria: sul gruppo «Sei di Venaria se» sei persone se la presero con gli agenti di polizia municipale beccandosi una segnalazione con l’accusa di diffamazione, minacce, oltraggio e ingiurie a pubblico ufficiale. In quell’occasione non risparmiarono commenti come «devono morire», «devono bruciare» e «i vigili sono una banda di mafiosi».