24 agosto 2019
Aggiornato 06:00
Allarme bomba

Allarme bomba davanti al Tribunale: chiusa la strada dalla polizia, carabinieri e Digos sul posto

Una bomboletta avvolta in una lettera, ritrovata nel pacheggio di bici e moto di fronte all'ingresso del Tribunale, ha fatto scattare l'allarme bomba

TORINO - Alta tensione in via Cavalli poco prima delle ore 16 di fronte al Tribunale di Torino. Il ritrovamento di una bomboletta avvolto in un foglio di carta, abbandonata nel parcheggio delle biciclette che dista pochi metri dall’ingresso del Palazzo di Giustizia, ha fatto scattare l’allarme bomba. Sul posto sono intervenute sette volanti di polizia che hanno come prima cosa chiuso la strada. In via Cavalli sono giunti poi i carabinieri e gli uomini della Digos che hanno prelevato la bomboletta per analizzarla in separata sede.

CESSATO L’ALLARME - L’allarme bomba è cessato in meno di un’ora, anche se per colpa della strada chiusa, c’è stato qualche problema di viabilità, con le auto dirottate verso corso Inghilterra. E’ stata sequestrata anche la lettera che c’era insieme alla bomboletta, ma non è stato rivelato il suo contenuto. L’unica cosa che si sa è che il tutto era indirizzato al sostituto procuratore.