19 giugno 2019
Aggiornato 13:31
Polizia di Stato

Sette rapine armati di coltello in dieci giorni, tre uomini arrestati

La prima rapina è stata messa a segno il 19 ottobre 2017. Il modus operandi adottato era sempre lo stesso
Uno dei tre rapinatori in azione
Uno dei tre rapinatori in azione Polizia di Stato

TORINO - Tre uomini, di età compresa tra i 40 e i 49 anni, sono stati arrestati dalla polizia di Stato perché ritenuti responsabili, in concorso e individualmente, di sette rapine ai danni di vari esercizi commerciali. Colpi messi a segno tra il 19 e il 28 ottobre scorsi.

LE RAPINE - La prima rapina è stata messa a segno il 19 ottobre 2017. Oggetto del colpo un’ottica, svaligiata con un coltello in mano. Successivamente, per circa 10 giorni, nell’imminenza dell’orario di chiusura delle attività commerciali, i tre soggetti hanno effettuato rapine in farmacie, erboristerie e panetterie.

MODUS OPERANDI - Il modus operandi adottato era sempre lo stesso: uno dei rapinatori entrava per primo all’interno degli esercizi commerciali per «bonificare» il posto, verificando che non ci fossero altre persone presenti. Dopo la verifica, usciva dall’esercizio e il complice entrava armato di coltello o di pistola. In seguito, i due soggetti scappavano a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, risultato rubato.

GLI ARRESTI - L’attività investigativa è stata svolta prevalentemente analizzando numerosi filmati delle telecamere di videosorveglianza dei negozi rapinati.