20 giugno 2019
Aggiornato 08:00
Venaria

Calci e pugni in centro a Venaria: aggredita senza un motivo una coppia di sessantenni

In manette due ragazzi di 26 e 29 anni italiani. L'aggressione è avvenuta tra corso Matteotti e viale Buridani. Sono intervenuti i carabinieri
Aggressione in centro a Venaria
Aggressione in centro a Venaria ANSA

VENARIA - Un paio di giorni fa la città di Venaria è stata teatro di un’aggressione immotivata ai danni di una coppia di sessantenni sposati di nazionalità romena. Un pestaggio avvenuto senza un motivo tra corso Matteotti e viale Buridani, non distante dal centro. Marito e moglie stavano attraversando la strada sulle strisce pedonali quando sono stati attaccati bruscamente e colpiti con schiaffi, pugni e calci. Un’atrocità terminata solo quando sono stati chiamati i carabinieri da chi stava assistendo a quella scena.

L’ARRESTO - Sul posto sono intervenute diverse pattuglie dei carabinieri di Venaria. Con in mano una descrizione dettagliata dei due aggressori, non ci hanno messo molto a individuarli. I due, il ventiseienne Loris D. di Torino e il ventinovenne Roberto G. di Venaria, stavano tentando di mettere in moto un Fiat Doblò rimasto evidentemente in panne. Quando i carabinieri li hanno fermati e portati in caserma avevano ancora le mani sporche di sangue ed erano entrambi in evidente stato di ubriachezza.

LA COPPIA AGGREDITA - Moglie e marito sono stati trasportati al pronto soccorso dove hanno passato alcune ore prima di essere dimessi. Il pestaggio ha provocato un trauma cranico-facciale, uno toracico e uno all’addome all’uomo di 62 anni. La consorte, 60 anni, è rimasta ferita alle mani e alle gambe. Entrambi sono stati giudicati guaribili in una decina di giorni.