20 novembre 2018
Aggiornato 22:30

«Cura dello spazio pubblico» selezionati progetti e aree per la co-progettazione con i cittadini

Per questi progetti si applica il Regolamento n.375 della Città di Torino che specifica la collaborazione tra cittadini e l’amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani
Giardini Alimonda
Giardini Alimonda (Google Street View)

TORINO - Diciannove proposte, tra le trentaquattro arrivate per prendersi «cura dello spazio pubblico», sono state scelte per fase di co-progettazione che sarà realizzata dai proponenti in collaborazione con gli uffici della Città insieme ai responsabili delle Circoscrizioni interessate. Questo è ciò che ha deliberato la Giunta Comunale scegliendo tra le proposte pervenute entro il 30 novembre 2017 e che hanno raggiunto o superato il punteggio di 70.

COLLABORAZIONE - La parola d’ordine è una: collaborazione. Per questi progetti infatti si applica il Regolamento n.375 della Città di Torino che specifica la collaborazione tra cittadini e l’amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani. Si specifica inoltre che «la riqualificazione di beni immobili e spazi pubblici in condizioni di degrado come strumento di lotta alla povertà e al degrado nelle aree più fragili della città». La fattibilità dei diciannove progetti sarà valutata sia sul piano tecnico, sia sull’effettiva compatibilità rispetto alle risorse assegnate.

CITTADINI ATTIVI - Per la co-progettazione il Comune ha valutato (e valuterà anche in futuro) progetti provenienti da «cittadini attivi», sia soggetti singoli, che associati o comunque riuniti in formazioni sociali, anche informali. Gli imprenditori  sono considerati anch’essi cittadini attivi solo a condizione che non ricavino vantaggi economici diretti o indiretti.

AREE DI INTERVENTO - Come detto, sono diciannove i progetti presi in considerazione. Le aree cittadine sulle quali si concentrano le varie presentazioni coprono quasi tutto il territorio cittadino:
·         Vallette, aree esterne Casa Circondariale, Circoscrizione 5;
·         Giardini Alimonda, Circoscrizione 7;
·         Padiglione 5 tra Via Carlo Ceppi e Via Medaglie d’Oro, Circoscrizione 8;
·         Via Negarville 8, giardino pubblico Emilio Pugno, mercato coperto via Plava, Circoscrizione 2;
·         Giardini Morvillo, Circoscrizione 2;
·         Via Campana 32, giardino Circoscrizione 8, Circoscrizione 8;
·         Area esterna Liceo Cattaneo, Circoscrizione 4;
·         Via Madama Cristina 138/A, Circoscrizione 8;
·         Via Di Nanni, area pedonale, Circoscrizione 3;
·         Piazza Paravia, Circoscrizione 4;
·         Fermate autobus su tutto il territorio cittadino, Servizio Progetto AxTO, Beni Comuni;
·         Piazza del Piano, Circoscrizione 3;
·         Viale della Frutta – da via Servais 130/17 al giardino Marie Curie, Circoscrizione 4;
·         Piazzetta Tiepolo, Circoscrizione 8;
·         Giardino Area ex Paracchi Lungo Dora – Via Pianezza 33-35-21, Circoscrizione 4;
·         Via Courmayeur, Circoscrizione 6;
·         Piazza Bottesini, Circoscrizione 6;
·         Area del Contratto di Quartiere di via Arquata, Circoscrizione 1;
·         Giardini Ginzburg, via Morgari/Via Belfiore, Circoscrizione 8.