Politica | Circoscrizioni

Scontri tra Circoscrizioni e Sindaca: «Appendino non ha più la delega al Decentramento»

Per ribadire l’importanza e il ruolo del decentramento amministrativo i Presidenti invitano tutti i consiglieri di circoscrizione e ogni cittadino interessato ad un incontro pubblico sul tema giovedì 1 marzo

Chiara Appendino
Chiara Appendino (ANSA)

TORINO - Si fanno sempre più aspri i rapporti tra la sindaca di Torino, Chiara Appendino e i presidenti delle 8 Circoscrizioni della città. Nella giornata di oggi, martedì 27 febbraio, si è tenuto il Comitato di Coordinamento del Decentramento, ma della prima cittadina nessuna traccia. «Non ha ritenuto di confrontarsi direttamente con i Presidenti e ha delegato gli assessori Rolando e Giusta. Un segnale tanto chiaro quanto inquietante e uno sgarbo istituzionale che dice molto della considerazione che la Sindaca e la sua maggioranza hanno del decentramento amministrativo» hanno commentato i Presidenti in una nota congiunta.

CIRCOSCRIZIONI - La risposta di Palazzo Civico è molto semplice: Appendino non ha più la delega al Decentramento, oggi nelle mani dell'assessore Marco Giusta, da qui la sua assenza all'incontro e la presenza dell'assessore. Questa spiegazione non sembra bastare alle Circoscrizioni che ricordano come il mancato confronto sia avvenuto a seguito di 'tre lettere di confronto inevaso' e dopo le comunicazioni sul taglio di 400mila euro ai bilanci circoscrizionali. «Nessun confronto politico e istituzionale a priori, nessuna condivisione delle esigenze di Città e territori, nessun dialogo tra cariche istituzionali dell’ente» scrivono i Presidenti, «le recenti affermazioni relative all’accentramento del verde, inoltre, non fanno altro che confermare le preoccupazioni sopra espresse».

PRESIDENTI - Per ribadire l’importanza e il ruolo del decentramento amministrativo i Presidenti invitano tutti i consiglieri di circoscrizione e ogni cittadino interessato ad un incontro pubblico sul tema giovedì 1 marzo alle ore 19.30 presso la Sala Consiglio di via Campana 32.