18 ottobre 2018
Aggiornato 11:00

Corso Unione Sovietica, arrestati due pusher: droga nascosta nell’ombrello

Durante una notte di pioggia, i due camminavano con un ombrello in mano ma chiuso: un dettaglio che ha subito insospettito i poliziotti
La droga è stata nascosta nell'ombrello
La droga è stata nascosta nell'ombrello (Questura)

TORINO - Durante un’intensa nottata di pioggia, è assai improbabile avere un ombrello in mano e tenerlo chiuso: è questo il dettaglio che ha spinto gli agenti della Squadra Volante a insospettirsi del comportamento tenuto da due uomini in corso Unione Sovietica. Un sospetto che, effettivamente, si è rivelato corretto. L’ombrello infatti serviva a nascondere un involucro con dei frammenti di hashish.

L’ARRESTO - I due uomini, un marocchino di 25 anni e un italiano di 22 anni, hanno mostrato inquietudine alla vista della polizia e per questo motivo sono stati fermati. Il marocchino al momento del controllo ha gettato per terra un coltello a serramanico, mentre nelle sue tasche sono stati rinvenuti tre pezzi di hashish e diverso denaro contante. Nelle tasche dell’italiano un pezzo di hashish, oltre ai 78 grammi di sostanza stupefacente nascosti nell’ombrello. Entrambi sono quindi stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: a loro carico precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.