22 giugno 2018
Aggiornato 09:00

«Dovete morire, fascisti», indagata la maestra torinese che insultò i poliziotti 

ll fascicolo è affidato al pm Antonio Rinaudo

Manifestazione antifascista (© ANSA)

TORINO -  Istigazione a delinquere, oltraggio a pubblico ufficiale e minacce. Sono questi i reati per cui è indagata Lavinia Flavia Cassaro, la maestra di una scuola elementare torinese che, lo scorso giovedì sera durante il corteo contro CasaPound, ha augurato la morte e insultato i poliziotti schierati a difesa dell'incontro politico. «Vigliacchi, dovete morire, fascisti» aveva urlato la donna, che ha poi spiegato di essere stata fraintesa.

MORTE - L'insegnante ha precisato che non voleva augurare la morte ai singoli agenti, «ma all'apparato che difende il fascismo». Afferma inoltre che la sua posizione sia stata strumentalizzata e di essere caduta in un tranello mediatico. Il fascicolo è affidato al pm Antonio Rinaudo.