22 giugno 2018
Aggiornato 09:00

Follia a San Salvario: malviventi spaccano una bottiglia in testa a un connazionale

L’uomo ha opposto resistenza, provando a trattenere il proprio cellulare e si è preso una bottigliata in piena faccia: 30 i giorni di prognosi

La Squadra Volante è intervenuta e ha sedato la rissa (© )

TORINO - Momenti di pura follia all’interno di un phone center del quartiere San Salvario di Torino: due cittadini maghrebini hanno aggredito un connazionale, portandogli via il telefono cellulare. Per essere più convincente, uno dei due malviventi ha afferrato una bottiglia di vetro vuota e gliel’ha spaccata in testa, ferendolo al capo e al naso.

RISSA E ARRESTO - La vittima non si è data per vinta e ha provato a opporre resistenza, dando vita a una colluttazione fermata solo dagli agenti della Squadra Volante. I poliziotti hanno tratto in arresto il rapinatore: si tratta di un cittadino marocchino di 45 anni, irregolare sul territorio nazionale, con precedenti specifici per rapina nel recentissimo passato; è stato arrestato per rapina aggravata in concorso con persona ignota e lesioni aggravate. La vittima ha riportato lesioni al volto giudicabili guaribili in 30 giorni.