20 settembre 2018
Aggiornato 04:00

Cavallo morto e mutilato nei pressi del campo nomadi: denunciato il proprietario 

L'uomo inizialmente aveva comunicato ai militari che il cavallo gli era stato rubato, ma la versione non ha convinto gli investigatori

TORINO  - E' stato individuato dai carabinieri di Leinì il proprietario e probabile carnefice del povero cavallo, trovato morto e orribilmente mutilato, vicino al campo nomadi di stada dell'Aeroporto. Si tratta di un ultrasessantenne, fanno sapere i carabinieri di Leinì, commerciante d'auto di Torino. 

CAVALLO - L'uomo inizialmente aveva comunicato ai militari che il cavallo gli era stato rubato, ma la versione non ha convinto gli investigatori che aspettano di saperne di più sulla morte dell'animale, grazie alle analisi condotte dell'’Istituto zooprofilattico sperimentale Piemonte. La bestia, lo ricordiamo, era stata ritrovata dai vigili della polizia locale lo scorso 27 febbraio, privata degli occhi e senza genitali e coda.