Cronaca | Da Collegno a Torino

Inseguimento per via Pietro Cossa con il figlio di due anni a bordo, arrestata una coppia

L'inseguimento è avvenuto dopo che la coppia ha provato a forzare un autocarro. Scoperti i due si sono datui alla fuga

Il furgone forzato dalla coppia
Il furgone forzato dalla coppia (Carabinieri)

COLLEGNO - I carabinieri di Collegno hanno tratto in arresto una coppia (21 anni lei e 26 anni lui) per tentato furto aggravato in concorso e ricettazione. Le manette sono scattate dopo che un autotrasportatore aveva denunciato che, poco prima, nel parcheggio del centro commerciale «Certosa», un uomo aveva forzato la portiera del suo autocarro Iveco Stralis ma aveva poi desistito grazie al suo arrivo e per poi fuggire a bordo di una Mercedes Classe A dove ad aspettarlo c’era la moglie e un bambino di pochi anni.

L’ARRESTO - I carabinieri si sono messi subito alla ricerca dell’auto e dei soggetti segnalati e, dopo poco, sono riusciti nell’intento, oltre a essere riusciti a bloccare il mezzo dopo un breve inseguimento in via Pietro Cossa a Torino. A bordo della Mercedes Classe A, i militari hanno identificato un uomo e una donna, due sinti di 26 e 21 anni, entrambi domiciliati in Torino in strada del Villaretto, e loro figlio di due anni.

SEQUESTRI - La perquisizione del mezzo ha permesso di sequestrare una centralina con i cavi tagliati, verosimilmente oggetto di furto. I due, avendo tentato di rubare all’interno dell’autocarro, ed essendo stati trovati in possesso di materiale provento di furto, sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso e ricettazione.