18 settembre 2018
Aggiornato 17:00

Dramma in via Coppino: uomo spara alla moglie e poi si ammazza, entrambi i coniugi morti

A dare l’allarme i parenti che non riuscivano a mettersi in contatto con la coppia di coniugi. E’ successo in via Coppino, quartiere Borgo Vittoria. Indagini in corso
Il luogo in cui è avvenuto l'omicidio-suicidio
Il luogo in cui è avvenuto l'omicidio-suicidio (ANSA)

TORINO - Tragedia in via Coppino 122, a Torino: un uomo di 90 anni ha sparato alla moglie, poi si è ucciso nel proprio salotto di casa. Un omicidio-suicidio che ha sconvolto il quartiere. Sul posto, oltre ai soccorsi, si è recata la polizia ma per i coniugi non c’è stato nulla da fare.

OMICIDIO-SUICIDIO, LA DINAMICA - La dinamica è al vaglio degli inquirenti: i due anziani sono stati ritrovati in sala, seduti su una poltrona. A dare l’allarme sono stati i parenti, che non riuscivano ad entrare in contatto con i due coniugi. Stando a una prima ricostruzione, l’uomo (un elettricista in pensione) avrebbe sparato prima alla moglie affetta da Alzheimer, poi avrebbe rivolto l’arma verso sé stesso e premuto il grilletto. La causa di questo omicidio-suicidio? Molto probabilmente le condizioni di salute della moglie. Indagini in corso, seguiranno aggiornamenti.