11 dicembre 2018
Aggiornato 05:30

Omicidio-suicidio alle porte di Torino: spara alla madre e poi si uccide

Il settantasettenne ha lasciato una lettera in cui spiega le ragioni del suo gesto e chiede scusa
Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (Carabinieri)

RIVOLI - Erano circa le 8.30 di oggi, domenica 11 marzo, quando a Rivoli (TO) in via Vajont un uomo di 77 anni ha ucciso con una pistola la madre convivente di 101 anni e poi si è suicidato. Prima di compiere l'insano gesto l'uomo ha chiamato il 112 dando l'allarme. 

OMICIDIO - Il settantasettenne ha inoltre lasciato una lettera in cui spiega di essere malato e parla di un tumore al pancreas. In quelle poche righe inoltre l'uomo si scusava del suo gesto. L'arma utilizzata per uccidere se stesso e la madre, fanno sapere i carabinieri, era legalmente detenuta in casa e aveva documentazione regolarizzata al commissariato nel 2015. I militari si trovano al momento ancora sul posto e aspettano l'intervento del medico legale. 
 

Omicidio-suicidio Rivoli

Omicidio-suicidio Rivoli (© Carabinieri )