20 ottobre 2018
Aggiornato 19:30

Rapina al Pam di corso Potenza, nasconde la merce e scappa aggredendo il vigilante

Il rapinatore è stato arrestato poco dopo. Gli agenti lo hanno sorpreso mentre tornava vicino al supermercato per recuperare la bicicletta rimasta legata a un palo
Il supermercato Pam di corso Potenza
Il supermercato Pam di corso Potenza (Google Street View)

TORINO - Rapina e arresto al Pam di corso Potenza. L’addetto alla sicurezza, dopo aver notato un cliente aggirarsi furtivamente tra gli scaffali, lo ha seguito con lo sguardo notando che questo nascondeva alcuni articoli all’interno del giubbotto. Una volta in cassa l’uomo ha pagato solamente un pacco di zucchero e si è allontanato. Raggiunto dal vigilantes, gli è stato chiesto se non avesse altro da pagare: vistosi scoperto l’uomo si è guadagnato la via di fuga strattonando e facendo cadere l’addetto alla sicurezza.

LA POLIZIA - Intanto era stata chiamata la polizia per il furto in corso. Gli agenti, giunti in corso Potenza, non sono riusciti a fermare il ladro che si era già allontanato, ma hanno raccolto la denuncia e preso informazioni sull’aspetto fisico del fuggitivo. Quest’ultimo, che aveva lasciato la bicicletta legata a un palo vicino al Pam, è tornato in zona e, una volta che si è avvicinato al supermercato, è stato visto dai poliziotti che lo hanno fermato.

MINACCE DI MORTE - Mentre veniva portato via dagli agenti, l’uomo, italiano di 55 anni, ha minacciato di morte il vigilantes. Durante la perquisizione addosso gli è stato trovato anche un coltello. Infine la refurtiva è stata recuperata nascosta dietro alcuni cespugli che costeggiano la strada lungo cui l’uomo si era incamminato durante la fuga.