16 dicembre 2018
Aggiornato 13:30

Sauze d’Oulx, valanga travolge tre sciatori: uno salvo grazie allo zaino airbag

Lo sciatore, un 40enne americano, è stato trasportato in ospedale ma non è in gravi condizioni: a salvarlo lo zaino antivalanga
L'esercitazione del Soccorso Alpino nel recupero di feriti dopo una valanga
L'esercitazione del Soccorso Alpino nel recupero di feriti dopo una valanga (Soccorso Alpino CNSAS Piemonte)

SAUZE D’OULX - Ancora una valanga sulle montagne torinesi. Nella giornata di ieri, l’ennesimo cumulo di neve si è staccato e si è abbattuto su tre sciatori impegnati in una difesa fuoripista: la valanga ha travolto una persona, un 40enne statunitense che per fortuna è riuscito a salvarsi. E’ successo al Vallone del Rio Nero.

I SOCCORSI - Stando a una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe riuscito a salvarsi grazie allo zaino airbag antivalanga, che gli ha consentito di respirare fino all’arrivo dei soccorsi. I soccorsi, una volta arrivati sul posto, lo hanno tratto in salvo e trasportato in ambulanza in ospedale. Il 40enne ha riportato varie ferite ma non è in pericolo di vita. I due amici che sciavano con lui non hanno invece subito conseguenze, perché solamente sfiorati dalla valanga. Arpa continua a ribadire come il pericolo valanghe sia in aumento, soprattutto in un periodo di innalzamento delle temperature.