18 agosto 2018
Aggiornato 02:00

Torino, Universal Robot inaugura la sua nuova sede all'ombra della Mole

Per Universal Robots l'Italia è un mercato strategico: i ricavi nel 2017 sono cresciuti di oltre il 70%
Universal Robot
Universal Robot (ANSA)

TORINO - Universal Robots, l'azienda con quartiere generale in Danimarca, che nel 2008 ha inventato i robot collaborativi, mette radici a Torino, sede italiana del gruppo dal 2016. «Oggi abbiamo quattro dipendenti, ma raddoppieranno entro l'anno», ha spiegato Alessio Cocchi, responsabile della filiale italiana che ha inaugurato la nuova sede. 

ROBOT - Per Universal Robots l'Italia è un mercato strategico: i ricavi nel 2017 sono cresciuti di oltre il 70%, in linea con l'incremento registrato a livello mondiale. Il gruppo - 470 dipendenti in 22 uffici in 15 Paesi - ha chiuso il 2017 con un fatturato di 151 milioni di euro, in crescita del 72% rispetto al 2016, sottolinea il presidente Jurgen von Hollen. L'azienda ha superato l'obiettivo di fatturato di 1 miliardo di corone danesi stabilito nel 2013, grazie al rendimento record del quarto trimestre (146 milioni dieuro), il migliore di sempre. Universal Robots, che ha aperto recentemente una sede a Boston, prevede una ulteriore crescita di almeno il 50% nel 2018.