18 ottobre 2018
Aggiornato 17:30

Olimpiadi a Torino, parla Chiamparino: «I Giochi 2006 furono esemplari. Il 2026 è un'opportunità»

Così il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, intervenendo in Consiglio Regionale sulla candidatura di Torino all'Olimpiade Invernale del 2026
Sergio Chiamparino
Sergio Chiamparino (ANSA)

TORINO - «Il mio auspicio è che tutto il consiglio della Città Metropolitana sostenga la volontà della sindaca. E che il Consiglio Comunale di Torino rimedi alla lacerazione che non ha fatto bene alla considerazione complessiva della città» Così il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, intervenendo in Consiglio Regionale martedì 13 marzo sulla manifestazione di interesse per la candidatura a organizzare l'Olimpiade Invernale del 2026.
 

CHIAMPARINO - «L'obiezione fatta dal Movimento 5 Stelle, secondo cui il CIO non può scegliere una candidatura italiana se la decisione nel 2019 verrà presa a Milano, cioè in una sede italiana, è nota e superabile» ha aggiunto il presidente Chiamparino. «O cerchiamo scuse per non fare nulla o proviamo a mettere in campo energie. Scegliendo quest'ultima strada, esprimiamo una volontà della nostra comunità, che è quella di sostenere l'obiettivo olimpico». E ancora: «I Giochi del 2006 furono un'edizione esemplare. Credo che il 2026 possa tornare a essere una straordinaria opportunità».