Politica | Comune Torino

Torino «sorride»: i revisori dei conti approvano il bilancio presentato dal Comune

La relazione parla di «coerenza, congruità e attendibilità», tanto che la relazione positiva è arrivata senza alcuna riserva

Bilancio Comune di Torino, parere favorevole dai revisori dei conti
Bilancio Comune di Torino, parere favorevole dai revisori dei conti (ANSA)

TORINO - «Parere favorevole». Il collegio dei revisori dei conti dell’amministrazione ha approvato il bilancio di previsione 2018-2020 del Comune di Torino. La relazione positiva è arrivata senza alcuna riserva, come era successo lo scorso anno. I revisori hanno quindi giudicato coerente e puntuale l’azione amministrativa, che mira a soddisfare le indicazioni pervenute dalla Corte dei Conti.

APPENDINO E CIRCOSCRIZIONI - Paolo Zoccola, Roberto Ghiglione e Silvana Bussa, i nuovi revisori, hanno espresso apprezzamenti «in particolare in materia di riduzione del debito, di rientro dalla anticipazione di tesoreria, di riscossione dei residui attivi ancora in esercizio». Se tutto sembra filare liscio come l’olio, l’unica pecca arriva dalle Circoscrizioni. Sì, perché i presidenti sono ormai sul piede di guerra dopo i tagli previsti. Su questo aspetto è intervenuta Chiara Appendino che ha precisato: «Si è creato un muro contro muro e forse entrambi non abbiamo percorso la strada corretta ma non accetto che venga strumentalizzata la questione dei tagli».