21 novembre 2018
Aggiornato 05:30

Armi da guerra e piante di cannabis nascoste in casa: arrestato 

Armi, munizioni e piante di cannabis sono state sequestrate
Armi sequestrate
Armi sequestrate (Carabinieri)

TORINO -  I carabinieri della Stazione di Castellamonte hanno arrestato in flagranza di reato B.O., 41enne di Castelnuovo Nigra, già noto alle forze dell’ordine. Nel corso di una perquisizione domiciliare svolta alcuni giorni fa presso la sua abitazione, i militari hanno rinvenuto un’arma da guerra (un moschetto automatico calibro 9 parabellum) e una cartuccia . Nascosta all’interno di un camino, è stata trovata anche un’arma clandestina (un Pen Gun calibro 22 con all’interno una cartuccia). 

ARMI - Nell’abitazione i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato anche 163 cartucce calibro 22 e un fucile da caccia privo di matricola, la cui detenzione non era mai stata denunciata e tre piante di cannabis lunghe circa 80 cm ciascuna. Armi, munizioni e piante di cannabis sono state sequestrate. L’uomo, in relazione al possesso illegale dell’arma da guerra e dell’arma clandestina, è stato dichiarato in arresto. Lo stesso è stato inoltre deferito in stato di libertà per detenzione abusiva di armi comuni e munizionamento e per coltivazione di sostanze stupefacenti. L'arrestato, su disposizione della Procura di Ivrea, è stato ristretto presso la casa circondariale eporediese, in attesa della convalida dell'arresto. Questa si è tenuta due giorni dopo innanzi al Gip di Ivrea, che ha convalidato l’arresto e ha disposto nei confronti del 41enne l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione ai carabinieri di Castellamonte due volte al giorno.