20 novembre 2018
Aggiornato 22:00

Il «Ponte Unione Europea» sarà inaugurato il 5 aprile: come cambia la viabilità

Il ponte «a raso» verrà inaugurato dopo mesi di lavori e anni di progettazione: collegherà corso Matteotti a via Cavalli, vicino a Porta Susa
Il ponte a raso ripreso dall'alto, dal grattacielo Intesa Sanpaolo
Il ponte a raso ripreso dall'alto, dal grattacielo Intesa Sanpaolo (Diario di Torino)

TORINO - Habemus data ufficiale d’inaugurazione. Dopo oltre un anno di progetto, mesi di lavoro e tanta attesa, è stato finalmente stabilito il giorno d’inaugurazione del «ponte a raso» di Porta Susa, una struttura che collegherà corso Matteotti a via Cavalli.

IL PONTE UNIONE EUROPEA - Il collegamento si chiamerà «Ponte Unione Europea». Il grande obiettivo? Decongestionare una zona paralizzata dal traffico. Un intervento costato circa 1 milione e 600mila euro, destinato a rivoluzionare la viabilità in una zona in continuo mutamento: si potrà infatti transitare direttamente da via Cavalli a corso Matteotti e viceversa, senza gimcane inutili in corso Inghilterra o corso Bolzano. Il Ponte Unione Europea è lungo circa 15 metri, con una carreggiata larga da 14,5 a 25 metri. Vi sono anche un percorso pedonale e un percorso ciclabile: una bidirezionale si trova nel lato della stazione, mentre una monodirezionale sul lato più vicino a corso Vittorio Emanuele. Sotto il ponte vi sarà invece uno scivolo, che consentirà ai mezzi di soccorso di raggiungere la stazione di Porta Susa con facilità. La data d’inaugurazione c’è: 5 aprile. L’orario pure: 12 e 15. Ai torinesi non resta che scoprire il nuovo ponte a raso.