Cronaca | Olimpiadi invernali 2026

Olimpiadi invernali 2026, lettera del Coni: “Candidate Torino e Milano, deciderà il Cio"

La sindaca: "Prendiamo atto, con soddisfazione, della lettera del Coni, che permetterà a Torino di accedere alla fase di dialogo con il Cio. Ora procediamo con il lavoro dell'Associazione Torino 2026 per elaborare le condizioni di fattibilità"

Inviata la lettera dal Coni al Cio
Inviata la lettera dal Coni al Cio (ANSA)

TORINO - Dopo la lettera dell’amministrazione comunale inviata al Coni solo una settimana fa, oggi lo stesso Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha inviato una missiva al Cio indicando la candidatura delle città di Torino e Milano per le Olimpiadi invernali del 2026. Un documento con cui il Coni ha informato di «voler proseguire nella fase di dialogo già avviata nei mesi scorsi in seguito all’invito del Cio ricevuto il 29 settembre 2017».

NUOVO GOVERNO - La situazione politica in Italia, con l’attuale mancanza di un Governo, crea una fase di stallo. E di questo ne è stato informato il Cio, a cui è stato detto che, appena ci sarà la nuova formazione alla guida del Paese, a quest’ultimo sarà sottoposto uno studio di fattibilità già realizzato a inizio anno, per una valutazione complessiva dell’intero progetto che possa portare benefici a tutta l’Italia anche alla luce del contenimento dei costi previsti dall’Agenda 2020. E su quale sarà la città candidata sarà il Cio stesso a decidere.

APPENDINO - La sindaca, appresa la notizia della lettera da parte del Coni, ha commentato: «Prendiamo atto, con soddisfazione, della lettera del Coni, che permetterà a Torino di accedere alla fase di dialogo con il Cio. Ora procediamo con il lavoro dell'Associazione Torino 2026 per elaborare le condizioni di fattibilità".