Torino, rapina in via Pio VII: commerciante scippato del Rolex e dello smartphone

All’uomo sono stati portati via anche lo smartphone e una banconota da 100 euro: la vittima è stata anche gettata a terra da due malviventi

Uno dei rapinatori è stato fermato dagli agenti di polizia
Uno dei rapinatori è stato fermato dagli agenti di polizia (Questura)

TORINO - Non è stata una giornata di lavoro come le altre quella vissuta ieri da un commerciante di via Pio VII, in zona Lingotto: l’uomo si trovava all’interno del suo negozio quando due sconosciuti sono entrati all’interno dell’esercizio commerciale e, minacciandolo con un paio di forbici puntate alla gola, gli hanno portato via un Rolex Daytona, uno smartphone e una banconota da 100 euro. Nella fuga i rapinatori hanno spintonato per terra la vittima, sono usciti dal negozio e sono scappati in direzione del parco Colonnetti. 

L’ARRESTO - Immediato l’intervento degli equipaggi della polizia di stato, che si sono messi subito sulle tracce dei due rapinatori, uno dei quali è stato intercettato in Strada Castello di Mirafiori angolo Strada delle Cacce dagli agenti della Squadra Volante: si trattava di un uomo libico di 30 anni, tratto in arresto per rapina in concorso con persona rimasta ignota. Gli agenti hanno anche recuperato e restituito al legittimo proprietario lo smartphone rubato poco prima. Una giornata di lavoro decisamente anomala e terrificante, terminata con un parziale lieto fine.