18 ottobre 2018
Aggiornato 12:00

Nuova vita all’ex ristorante di corso Vercelli, potrebbero nascere dei mini alloggi

Dopo quattro anni di degrado, da quando il ristorante aveva chiuso i battenti, c’è una pista che porta fuori dal tunnel. L’ex ristorante cinese potrebbe diventare sede di nuove unità abitative
L'ex ristorante cinese di corso Vercelli
L'ex ristorante cinese di corso Vercelli (Google Street View)

TORINO - Da anni rappresenta un esempio del degrado della zona Rebaudengo che più volte i residenti hanno denunciato. Sembra però essere una battaglia senza fine la loro perché nonostante gli interventi non è mai cambiato nulla. Anzi, la situazione è peggiorata. Il «famoso» ristante cinese di corso Vercelli Grande Mare, una volta vivo e vegeto ma da quattro anni non più attivo, potrebbe però tornare a vivere grazie a un progetto che lo vedrebbe trasformato in tanti mini alloggi. E’ questa infatti la nuova idea suggestiva che lascia sperare in un inizio di riqualificazione del quartiere che, proprio a due passi dall’ex ristorante cinese, ha uno dei punti più critici della città: quella via Germagnano in cui sono presenti i rom che più volte si sono resi protagonisti di spiacevoli episodi, in primis contro l’Amiat e contro il canile di zona.

E’ UN FORSE - Per il momento il progetto delle unità abitative è solo un «forse». L’idea c’è, ma manca ancora una stesura del progetto da parte di un privato che possa ridare respiro a una zona di Torino messa quotidianamente a dura prova.

CHIUSURA E DEGRADO - Intanto il locale di corso Vercelli continua il suo lento degrado, oggi stoppato solamente dall’apertura di un cantiere che ne delimita l’area. Dopo gli innumerevoli furti, quattro anni fa quella struttura aveva smesso di essere un ristorante. Da allora non c’è stata fine al peggio. Incendi, rotture di tutto ciò che era rimasto all’interno e furti hanno scandito l’abbandono totale della struttura. Tutto questo, si spera, potrebbe presto finire.