19 novembre 2018
Aggiornato 10:30

Olimpiadi invernali 2026, la palla passa al Cio: oggi riunione a Losanna

Oggi il Cio inizia le discussioni sui giochi olimpici invernali del 2026. L’Italia ha mandato la candidatura di Torino e Milano che potrebbero anche organizzare le Olimpiadi insieme
Oggi importante riunione in Svizzera
Oggi importante riunione in Svizzera ()

TORINO - Passati i giorni di vacanza per la Pasqua, oggi si torna al lavoro. Lo faranno anche al Cio (il Comitato Olimpico Internazionale) dove si è in attesa di una giornata molto importante. A Losanna, in Svizzera, ci sarà una riunione in cui si inizieranno a valutare le candidature pervenute dalle città interessate a ospitare le Olimpiadi invernali del 2026. Tra queste, come detto pochi giorni fa quando il Coni aveva mandato la lettera ufficiale al Cio, ci sono anche Torino e Milano.

TORINO O MILANO? - Difficilmente il dubbio sarà risolto oggi. Anzi, le ipotesi non sono solamente due ma tre: i giochi olimpici potrebbero essere affidati a Torino, a Milano, o a tutte e due insieme. A decidere sarà il Cio, come è stato scritto dallo stesso Coni nella lettera di interesse della scorsa settimana. Nelle prossime ore però si potrebbe già capire l’orientamento del massimo organismo sportivo mondiale, in primis se ha intenzione di tenere in considerazione la candidatura dell’Italia. Fosse per il Coni comunque le Olimpiadi Torino e Milano le organizzerebbero insieme.

CANDIDATA TORINO - Se la scelta dovesse ricadere nuovamente su Torino, come avvenuto nel 2006, inizierebbero le discussioni sull’organizzazione. Nella pratica inizierebbe a lavorare anche l’associazione Torino 2026, per il momento nata e con delle fondamenta, ma pronta ad allargarsi per abbracciare più competenze possibili che possano aiutare l’organizzazione di un evento così grande.