Il «pozzo dei desideri» della Gran Madre nel mirino dei ladri, 22enne scoperto a rubare le offerte

Il ragazzo è stato trovato in possesso di 40 euro in monete trafugate nelle tasche e tra i pugni delle mani

Il «pozzo dei desideri» della Gran Madre nel mirino dei ladri
Il «pozzo dei desideri» della Gran Madre nel mirino dei ladri (Google Maps)

TORINO  -  E' stato colto in flagranza di reato, un ragazzo italiano di 22 anni, che ha tentato di depistare gli agenti dicendo che era stato autorizzato, dal Parroco della chiesa, a raccogliere qualche euro dal «pozzo dei desideri» situato all’interno della Gran Madre di Dio. La realtà invece era ben diversa: il giovane stava rubando le offerte dei fedeli. 

LADRI - Il ragazzo è stato trovato in possesso di 40 euro in monete trafugate nelle tasche e tra i pugni delle mani. Il ventiduenne si era avvalso dell’aiuto di due uomini fermati poco prima all’estero del santuario, ai quali aveva promesso una mera ricompensa di 10 euro, affinché riuscissero a evitare l’ingresso dei fedeli in chiesa in quel frangente. I due sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in concorso. Gli agenti della Squadra Volante sono giunti sul posto grazie alla segnalazione di un passante che ha riferito ai poliziotti della presenza sul sagrato della chiesa di due soggetti intenti ad allontanare le persone.