19 novembre 2018
Aggiornato 10:30

Aumentano i controlli della polizia a Torino, oltre 60 arresti da inizio anno

Negli ultimi due giorni, con l’impiego di oltre 50 operatori, il Commissariato di Dora Vanchiglia con le unità cinofile antidroga ha effettuato controlli nelle zone di Corso Principe Oddone, Piazza Baldissera e nei Giardini Alimonda e Madre Teresa di Calcutta
Questore Messina
Questore Messina (Diario di Torino)

TORINO - Proseguono anche nel quartiere Aurora le operazioni della Polizia di Stato dispostie dal Questore Messina, con la finalità di prevenire il degrado urbano e contrastare eventuali attività illegali con particolare riguardo allo spaccio di sostanze stupefacenti. Negli ultimi due giorni, con l’impiego di oltre 50 operatori, il Commissariato di Dora Vanchiglia ha effettuato controlli nelle zone di Corso Principe Oddone, Piazza Baldissera e nei Giardini Alimonda e Madre Teresa di Calcutta, aree particolarmente interessate dallo spaccio di sostanze stupefacenti.

AURORA - Nel corso dei due controlli sono state arrestate 6 persone. Due cittadini stranieri per spaccio di stupefacenti; inoltre, un cittadino senegalese di 20 anni, è stato fermato in corso Principe Oddone poco dopo aver ceduto cocaina a un acquirente. Altre tre persone sono state arrestate rispettivamente in Piazza della Repubblica, nei giardini Madre Teresa di Calcutta e nell’area dei giardini Alimonda. Nel primo caso, il cittadino straniero è stato trovato in possesso di ben 116 dosi di stupefacente tra eroina e cocaina. Nel corso dell’attività sono stati controllati anche tre esercizi commerciali, due dei quali sono stati sanzionati amministrativamente. Il primo, ubicato in corso Giulio Cesare, è stato sanzionato per 12000 euro, il secondo in Piazza della Repubblica per oltre 3160 euro. Complessivamente sono state identificate una cinquantina di persone.

CONTROLLI - Solo nell’ultimo mese, la complessiva attività di contrasto della Polizia di Stato nella zona di competenza del Commissariato Dora Vanchiglia ha determinato l’arresto di 13  persone e 21 sono quelle denunciate in stato di libertà. Complessivamente, sono state identificate oltre 400 persone  e più di un 1 chilo e 400 grammi di stupefacente è stato sequestrato. I numerosi controlli agli esercizi pubblici hanno determinato la contestazione di sanzioni amministrative per quasi 60000 euro. Infine 14 stranieri sono stati espulsi dal Territorio Nazionale. Dall’inizio dell'anno, fanno sapere dalla Questura di Torino, nella zona sono stati effettuati 16 controlli ad alto impatto. A questi esiti vanno aggiunti, 13 arresti e la denuncia in stato di libertà di 2 soggetti (di cui 15 stranieri). Oltre 500 persone sono state oggetto di controllo

NUMERI - Da inizio gennaio ad oggi, i soli controlli ad alto impatto disposti dal Questore di Torino nelle diverse aree a rischio della città sono stati all’incirca 100 (quasi uno al giorno). Nel corso di queste attività sono state arrestate 62 persone, 59 quelle denunciate, 2939 gli identificati e 75 i provvedimenti di espulsione emessi. Nel corso dei controlli sono stati sequestrati 14300 euro e oltre 90 chili di stupefacente, inoltre è quasi di 220000 euro l’ammontare delle sanzioni amministrative contestate. Complessivamente, sono stati controllati  85 esercizi commerciali.