Cronaca | Ex Moi

Ex Moi, uomo si denuda in mezzo alla strada. La rabbia dei cittadini: «Com’è possibile?»

Nonostante il sequestro di droga operato dalla polizia, l'ex Moi continua a essere teatro di comportamenti poco edificanti e illegali. I residenti chiedono una soluzione che ripristini la legalità

TORINO - Se il maxi sequestro di droga avvenuto all’ex Moi negli scorsi giorni aveva soddisfatto agli abitanti del quartiere Lingotto, due recentissimi episodi di cronaca hanno immediatamente fatto sparire il sorriso dalla faccia dei residenti: l’apertura della pizzeria abusiva e la passeggiata senza mutande (in pieno giorno, alla luce del sole) di uno degli occupanti in via Giordano Bruno. 

EX MOI, LA RABBIA DEI TORINESI - Le immagini non lasciano spazio a interpretazioni: l’uomo è in un garage, si slaccia i pantaloni, si abbassa le mutande ed esce, camminando liberamente in via Giordano Bruno. Passa proprio davanti alla pizzeria abusiva nata negli scorsi giorni. Il video viene ripreso da un membro del comitato Ex Moi Lingotto, che denuncia: «In quel momento poteva esserci li davanti un bambino a vedere sto schifo. A due passi poi potete ammirare la pizzeria abusiva. Ci chiediamo come sia possibile tutto questo in una società civile». Domande che, per il momento, rimangono senza risposta. Come detto, il blitz antidroga eseguito negli scorsi giorni dalla polizia era stato accolto con grande entusiasmo, ma la sensazione è che serva un intervento drastico e repentino per riportare una volta per tutte la legalità in un luogo  in cui da troppi anni l’illegalità regna sovrana. Questa è la richiesta di residenti, residenti esasperati da una convivenza sempre più difficile.