19 aprile 2018
Aggiornato 21:00
Quartiere Barriera di Milano

Controllo straordinario in Barriera di Milano: multe, espulsioni, arresti e sequestri di droga

Complessivamente, sono 148 le persone identificate nel corso dell’attività. Per 4 cittadini stranieri, accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione per la verifica della loro posizione sul Territorio Nazionale, sono scattati provvedimenti di espulsione

Controlli della polizia in Barriera di Milano (© ANSA)

TORINO - Continuano i controlli straordinari della polizia di Stato disposti dal Questore Francesco Messina. Negli ultimi giorni gli agenti, insieme alla polizia municipale e alle unità cinofile, hanno effettuato diversi controlli, arrestato alcune persone e sequestrate diverse dosi di sostanza stupefacente. Complessivamente sono state identificate 148 persone nel corso dell’attività. Per 4 cittadini stranieri, accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione per la verifica della loro posizione sul Territorio Nazionale, sono scattati provvedimenti di espulsione.

LARGO SEMPIONE - In largo Sempione, a seguito del controllo in un bar, gli operatori della polizia hanno proceduto all’arresto di un cittadino gabonese di 33 anni per detenzione si fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo è stato anche denunciato per ricettazione per il possesso di un telefono risultato non di sua proprietà. Lo stesso bar è stato anche oggetto di controlli amministrativi da parte della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, con gli agenti che hanno riscontrato alcune violazioni per le quali sono state elevate sanzioni per oltre 2.200 euro.

VIA MONTE ROSA - In via Monte Rosa è stato invece controllata una sala giochi nella quale sono state controllate tutte le 124 persone presenti; un altro bar, invece, è stato controllato in via Montanaro.

CORSO GIULIO CESARE - L’attività ha interessato anche i giardini di corso Giulio Cesare, angolo via Spontini. All’arrivo degli agenti, un cittadino senegalese si è dato alla fuga ma è stato fermato all’incrocio con via Cherubini. Lo straniero è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e di 450 euro in contanti, pertanto è stato denunciato in stato di libertà per il possesso di sostanza stupefacente.