Cronaca | Piazza San Carlo

Tragedia in piazza San Carlo, la svolta: arrestati i responsabili dell’ondata di panico

Secondo le prime informazioni sarebbero otto persone: avrebbero tentato di mettere a segno rapine con spray urticante

Piazza San Carlo la notte del 3 giugno
Piazza San Carlo la notte del 3 giugno (ANSA)

TORINO - Svolta importantissima per i fatti di piazza San Carlo: sono stati individuati alcuni responsabili degli eventi accaduti nella tragica notte del 3 giugno. Stando a quanto riportato da Ansa, sarebbe in corso un’operazione della Questura e della Procura di Torino contro le persone sospettate di avere scatenato il panico in piazza San Carlo il 3 giugno 2017 durante la proiezione su maxi schermo della finale di Champions League. Si tratta di otto persone per le quali si sta procedendo all'arresto. Secondo quanto si apprende, si tratta di un gruppo che quella notte, approfittando della confusione per la partita, tentò di mettere a segno delle rapine spruzzando dello spray urticante. A coordinare le indagini sono il procuratore Armando Spataro e i pm Antonio Rinaudo e Vincenzo Pacileo. La Questura di Torino non ha ancora diramato alcuna nota ufficiale, attesa a questo punto a breve. Seguiranno aggiornamenti.

LE INDAGINI - Intanto, proprio ieri, sono state chiuse le indagini sulla notte di piazza San Carlo. A distanza di dieci mesi da quella terribile notte costata la vita a Erica Pioletti, capace di portare al ferimento di 1526 persone, la Procura di Torino ha chiuso formalmente le indagini. A questo punto i magistrati hanno iniziato a notificare gli avvisi ad alcuni indagati, che in una fase iniziale erano ventidue. Secondo indiscrezioni trapelate in ambienti giudiziari sarebbero stati operati degli stralci di alcune posizioni: questo di norma è il preludio per una richiesta di archiviazione. Questo il commento di Chiara Appendino, sindaca di Torino: «Sono a disposizione della magistratura, come sempre...»