Cronaca | Corso Siracusa

Carro attrezzista «corridore» al volante con la patente revocata: multa da 5.000 euro

Il provvedimento di fermo dei veicolo per 90 giorni e la maxi sanzione sono arrivate al termine di un controllo in corso Siracusa. Gli agenti della municipale lo hanno seguito in borghese prima di fermarlo

Maxi multa da 5.000 euro
Maxi multa da 5.000 euro (ANSA)

TORINO - Prima di mettersi al volante la prossima volta forse ci penserà due volte. Questa mattina la polizia municipale di Torino ha seguito un carro attrezzi «sospetto». Gli agenti erano in borghese e su un’auto senza scritte e così sono riusciti a seguito fino in corso Siracusa. Qui il mezzo è stato fermato per controlli e il conducente P.A. di anni 31, asseriva di non essere lui il conducente ma la persona che lo accompagnava, alterandosi perché asseriva di non avere documenti di riconoscimento al seguito.

MAXI MULTA - In realtà la municipale sapeva bene chi era l’uomo al volante perché nel 2014 gli era stata revocata la patente di guida e, per questo motivo, era stato sanzionato l’ultima volta nel novembre dello scorso anno. Ma non solo: l’uomo è anche noto per essere uno dei "corridori" in caso di intervento per incidente. Per tutti questi motivi è stato sanzionato con una multa di 5.000 euro e il fermo del veicolo per 90 giorni.