19 novembre 2018
Aggiornato 10:30

La malattia ha vinto, si è spento il proprietario della storica discoteca Pick Up

Luca Lunardi è stato sconfitto da un terribile malattia. Era il proprietario di uno dei locali più frequentati della città e lo aveva ereditato dal padre
Luca Leonardi, proprietario della discoteca Pick Up
Luca Leonardi, proprietario della discoteca Pick Up (Facebook)

TORINO - Dalla giornata di ieri il profilo di Luca Lunardi, l’imprenditore proprietario della storica discoteca Pick-Up di via Barge, è invasa di messaggi di addio e da tanti tanti ricordi di decenni passati a divertirsi e aneddoti di serate memorabili. Oggi Luca non c’è più, si è spento nella notte tra sabato e domenica a causa di una brutta malattia che ha provato a sconfiggere, ma senza farcela. Lascia la moglie Alina e due figli piccoli, Pietro di 3 anni e Adelaide di 6.

PICK UP - La discoteca di via Barge da anni è uno dei posti più esclusivi delle notti torinesi. Lo sanno bene anche i calciatori di Juventus e Torino, per cui il locale è diventato uno dei posti preferiti per trascorrere i post partita la domenica sera e notte. Luca Lunardi ne conosceva tanti di giocatori e vip, ma non si era mai montato la testa. Forse il fatto di essere cresciuto lì dentro lo ha aiutato: il padre, prima di lui, aveva la gestione di tutto in mano, poi con la sua scomparsa (aggiunta a quella prematura del fratello Massimiliano) lo ha fatto diventare imprenditore oltre che pierre.

CHIUSURA PER LUTTO - Ieri sera la discoteca è rimasta chiusa per lutto. L’annuncio intorno all’ora di cena sulla pagina Facebook del Pick-Up: «Poche ore fa è venuto a mancare Luca Lunardi, propietario del Pick Up, per questo motivo, in segno di rispetto, a lui e alla sua famiglia, questa sera il Pick Up rimarrà chiuso».