20 aprile 2018
Aggiornato 18:25
Cronaca

Torino, il Comune nega la registrazione al figlio di due mamme: parla Chiara Appendino

Niccolò Pietro, nato il 13 aprile, è il figlio di Chiara Foglietta, vice capogruppo del Partito Democratico, e della sua compagna, Michela Ghilseni. Il Comune non ha riconosciuto le due mamme

Chiara Foglietta con il figlio Niccolò Pietro (© Facebook)

TORINO - «La legge al momento non prevede il riconoscimento dei figli e delle figlie delle coppie omogenitoriali nati in Italia». Inizia con queste parole la «risposta» della sindaca Chiara Appendino alla vicenda che ha visto coinvolto Niccolò Pietro, figlio di Chiara Foglietta, vice capogruppo del Partito Democratico, e della sua compagna, Michela Ghilseni. Oggi le due donne si sono recate all’anagrafe per registrare la nascita del bimbo, ma il Comune ha rifiutato il riconoscimento del figlio da parte di entrambe le madri e la dichiarazione di concepimento con procreazione assistita all’estero.

PARLA CHIARA APPENDINO - La sindaca spiega la sua posizione: «Personalmente sono favorevole e disponibile a procedere con la registrazione, ma in un contesto di vuoto normativo quale quello attuale, potrebbe non essere garantito il diritto tanto dei genitori quanto dei figli. Il mio impegno e quello dell’amministrazione è massimo, con il supporto degli uffici e dell’avvocatura abbiamo avviato una serie di azioni e percorsi volti ad una definitiva e generale risoluzione delle problematiche, coinvolgendo tutte le istituzioni preposte, gli enti locali e le associazioni».

IL CASO - Intanto, prima delle parole della sindaca, era stata la stessa Chiara Foglietta a spiegare la decisione di allontanarsi dall’anagrafe. «Mi rifiuto di dire il falso» ha affermato la consigliera.  Una situazione decisamente particolare, sia dal punto di vista giuridico e normativo, che emotivo. Sì, perché il caso in cui è coinvolta la vice capogruppo del Partito Democratico potrebbe riproporsi in futuro. Le parole della sindaca sanno di distensione e la volontà di cambiare il sistema consolidato da ormai diversi anni pare evidente.