17 novembre 2018
Aggiornato 09:30

Caos in Duomo: un uomo varca la zona off limits, sale sull’altare e butta tutto a terra

I presenti, sentendo il trambusto, sono usciti dal Duomo. Qualcuno ha anche pensato si trattasse di un attentato terroristico, ma non è stato nulla di tutto ciò
Il Duomo di Torino
Il Duomo di Torino (ANSA)

TORINO - Qualcuno lo ha scambiato per un possibile attacco terroristico, ma non si è trattato di nulla di tutto ciò. Sabato mattina al Duomo di Torino è dovuta intervenire la polizia di Stato dopo che un uomo, senza rispettare i divieti di accesso, si è addentrato nel presbiterio, una delle zone off limits per i visitatori. Una volta entrato, è salito sopra l’altare e ha spinto un grosso candelabro d’argento di fine Ottocento e una fioriera alta più di un metro, tanto che è riuscito a scheggiare anche il pavimento in marmo. Sentito il rumore e non capendo di cosa potesse trattarsi, le persone presenti all’interno del Duomo (poche in quel momento visto che non si stava officiando alcuna funzione religiosa) sono uscite all’esterno con solerzia. Qualcuno ha pensato a un attacco terroristico, altri sono invece usciti per paura che stesse crollando qualcosa e altri ancora hanno seguito gli altri non capendo bene il perché. L’uomo che ha scatenato il trambusto è stato fermato all’arrivo dei poliziotti. Da quanto accertato è un volto noto della zona, con problemi psichici e residente nel campo nomadi di via Germagnano.