Primo maggio a Torino, i riders scendono in piazza per la prima volta: «Non è un lavoretto»

Il corteo del Primo Maggio a Torino griderà anche "No Ztl prolungata"
Riders Foodora
Riders Foodora ()

TORINO -  Torino sarà una delle piazze d'Italia in cui per la prima volta parteciperanno al corteo del primo maggio i riders, i lavoratori senza diritti. I fattorini delle piattaforme digitali Deliveroo, Foodora e JustEat, che effettuano in bicicletta le consegne a domicilio di pizze e sushi.

RIDERS - I riders torinesi sfileranno nella parte del corteo dei precari dell'Università per sottolineare la loro diversità, con lo slogan «Non è un lavoretto, non è formazione, non è un'opportunità. È lavoro». I riders, che nel pomeriggio si ritroveranno negli spazi della Cavallerizza Reale, hanno coniato l'hashtag #siamo indisponibili.

PRIMO MAGGIO - Il corteo del Primo Maggio a Torino griderà anche "No Ztl prolungata». Una delegazione di commercianti del centro si è data appuntamento alle 9.20  di fronte al Caffè Ghigo, in via Po 52. Da qui si unirà al corteo che partirà da piazza Vittorio alle 9.30 e si concluderà in piazza San Carlo.